Home Su Commenti Notizie Link Ricerca Comunicazioni
 Dalla Puglia arrivano i gemelli di Melissano
Precedente Home Su Successiva

 

Dalla Puglia arrivano i “gemelli” di Melissano

 E’ il paese dove è nato Don Quintino Sicuro, che nel 1954 salì all’eremo di Sant’Alberico

 VERGHERETO. In occasione della tradizionale festa di Sant’Alberico, prevista per mercoledì 29, l’amministrazione comunale di verghereto incontrerà i “gemelli” di Melissano. L’arrivo dei rappresentanti del comune pugliese gemellato con Verghereto è previsto per le 12 di martedì 28, giornata in cui l’amministrazione vergheretina, capeggiata dal sindaco Fedele Camillini condurrà gli ospiti in visita alle sorgenti del Tevere, sul monte Fumaiolo. In seguito la comitiva si dirigerà verso il paese di Balze, dove nella piazza paesana, a tutti gli intervenuti saranno offerti prodotti tipici dell’Alta Valle del Savio, e dalle 21 una commedia paesana particolarmente curiosa sarà proposta all’interno del cinema parrocchiale. Nella giornata successiva i melissanesi saranno condotti alla frazione di Capanne, dove avranno la possibilità di camminare lungo la via intitolata a don Quintino Sicuro. Ed è proprio attorno alla figura di don Quintino che ruota tutta la manifestazione: l’eremita nacque infatti a Melissano di Lecce il 29 maggio 1920 e, salì a Sant’Alberico nel 1954 dove fra molte difficoltà realizzò la sua più alta vocazione: il sacerdozio. Iniziò per lui un periodo di lavoro intenso, durante il quale ricostruì rendendolo più grande ed ospitale l’eremo, facendone focolare di Dio e cenacolo di pace. La vita di quest’uomo di fede, rimasto nei cuori di tutti quelli che in un modo o nell’altro sono diventati suoi concittadini sarà celebrata anche all’interno delle manifestazione in onore dei festeggiamenti dedicati a Sant’Alberico. Alle 11 di mercoledì 29 anche il vescovo, della Diocesi di Cesena-Sarsina, Monsignor Antonio Lanfranchi salirà all’eremo per celebrare la Santa Messa, in compagnia dell’eremita insediatosi poco tempo fa: fra Michele Falzone. Grazie alla collaborazione di fra Michele, recentemente è stato pubblicato il primo libro interamente dedicato a Sant’Alberico e all’eremo a lui dedicato, dal titolo “Sant’Alberico: Un eremo per tutte le stagioni”, a cura di Alessandro Albertazzi e Paolo Masina. All’interno del libro compaiono tante immagini a colori dell’eremo incastonato tra i monti, gli eremiti che si sono succeduti all’interno dell’edificio, le comitive che lo hanno visitato, e le tante opere sacre preziose e gelosamente custodite al suo interno.

Nella stessa giornata e in quella successiva i gemelli provenienti dalla Puglia visiteranno le varie frazioni del comune, giungendo fino a Cesena per ammirare la biblioteca Malatestiana e fontana Masini oltre all’imperdibile visita nella basilica dedicata a San Vicinio di Sarsina. In seguito, nel pomeriggio di giovedì, la comitiva giungerà ad Alfero dove farà visita alle tante attività artigianali della zona e si intratterrà al Parco del Casone per gustare una varietà di prodotti tipici.

                                                                                              Katia Bernabini

 (tratto da “La Voce di Romagna” – Cesena del 25 agosto 2007)