Home Su Commenti Notizie Link Ricerca Comunicazioni
 Nuovo libro su don Quintino
Precedente Home Su Successiva

 

NUOVO LIBRO SU DON QUINTINO

... in ascesa riflessioni quintiniane 
del prof. Cosimo Scarcella

 

 

“Don Quintino volle diventare eremita, uno che vive in solitudine, ma tra la gente, non in fuga, in modo da ricordare agli uomini che essi valgono non per quello che fanno, ma per quello che sono”.  
(Mons. Domenico Calandro, Arcivescovo di Brindisi, pag. 13).

 “...In ascesa – riflessioni quintiniane non è solo una raccolta di pensieri del Servo di Dio don Quintino o di riflessioni su di lui. E’ un vero e proprio itinerario che percorre la via della santità perseguita da questo grande uomo, sacerdote ed eremita di sant’Alberigo”.  
(Mons. Douglas Regattieri, Vescovo di Cesena-Sarsina, pag. 15).

 “Don Quintino è una figura di umanità compiuta, realizzata e felice. E’ l’uomo, il cristiano. L’uomo nuovo che seduce e invita a seguirlo chi lo ha conosciuto in vita o lo intravede negli scritti su di lui”.  
(Don Ezio Ostolani, Postulatore Diocesano, pag. 18).

 “Ci viene consegnato un ritratto di don Quintino che ospita nella sua vita il mistero dell’Incarnazione, perché questa è stata la sua testimonianza: portare un pezzo di Cielo sulla terra e presentare questa nostra umanità agli occhi di Dio. Come la grazia agisce silenziosa nella vita dell’uomo, così nel suo silenzio, la vita di don Quintino è stata un dinamismo straordinario, che va al di là della semplice considerazione di ciò che ha fatto”.  
(Don Antonio Perrone, Parroco di Melissano, pp. 23-24).

 “Nella società contemporanea dominata dall’immagine manca lo spazio del silenzio ed è assente ogni dimensione contemplativa, per cui è una società di uomini anonimi, banali ed indifferenti l’uno all’altro. Don Quintino Sicuro è quanto mai attuale: sulle orme del gran maestro d’Assisi ci ricorda la necessità del silenzio per imparare ad ascoltare; ci esorta alla solitudine interiore per saper leggere nel cuore proprio e degli altri, ammonisce ad essere sempre disponibili a seguire la verità, anche quando essa è “estranea” ai modi di pensare e di agire della maggior parte degli uomini”.  
(Prof. Cosimo Scarcella – autore del libro -, pag. 47).