Home Su Commenti Notizie Link Ricerca Comunicazioni
 Primo concorso Voci di Paese
Precedente Home Su Successiva

 

 

 

Associazione “Amici di don Quintino

Via Paolo Veronese, 13 – 73040 Melissano  (LE)

www.donquintinosicuro.com

E-mail: amici@donquintinosicuro.com

 L'ASSOCIAZIONE “AMICI DI DON QUINTINO” -  MELISSANO

indice il

1° Concorso “Voci di Paese”

 L’Associazione, nello spirito del Servo di Dio, fedele al suo messaggio d’umana solidarietà e memore del suo attaccamento al paese natale, indice il presente concorso, che ha lo scopo di raccogliere le “voci” di quanti desiderano raccontare la realtà “paesana” nei suoi vari aspetti.

Inizio accettazione racconti: dal 1° gennaio 2014

Scadenza accettazione racconti: il 30 aprile 2014.

 Regolamento

Art. 1

Al Concorso possono partecipare coloro che sono nati e/o risiedono in Melissano (Le).

Art. 2

Il Concorso si articola in due sezioni di concorrenti: quella dei “Giovani” che compiono i 16 anni entro il 1° gennaio 2014, e quella degli “Adulti”, dal 17° anno in poi. 

Art. 3

I partecipanti di entrambe le sezioni dovranno presentare in tempo utile un elaborato di loro produzione, dattiloscritto in lingua italiana e/o in lingua dialettale locale.

Art. 4

I limiti redazionali cui attenersi sono i seguenti:

a.      il testo deve avere una lunghezza di non oltre 10 cartelle stampate in formato  A4, interlinea 1,5;

b.      le eventuali citazioni di testi, riportate sull’elaborato, dovranno essere evidenziate in corsivo o tra virgolette, con le relative note editoriali tra parentesi;

c.      l’invio dell’elaborato in n. 3 copie stampate, dovrà essere inserito in una busta formato  A4 di colore bianco, riportante sull'esterno la sola indicazione della sezione cui si partecipa (“Giovani” o “Adulti”). In altra busta chiusa più piccola, di colore bianco, allegata alle copie, dovranno essere inseriti i dati anagrafici dell’autrice/autore (nome e cognome, indirizzo completo, data di nascita, numero di telefono). Nella medesima busta chiusa, inoltre, dovrà essere inserita la seguente dichiarazione: “Autorizzo il trattamento dei dati ai fini istituzionali (L. 675/1996)”, firmata dall’autore, se maggiorenne, oppure, nel caso di minore età, da uno dei genitori o comunque da chi ne esercita la patria potestà;

d.      le copie dovranno essere rigorosamente anonime;

e.      i testi non saranno restituiti;

Art. 5

La partecipazione al concorso è gratuita.

Art. 6

Le opere possono essere consegnate a partire dal 1° gennaio 2014 e non oltre le ore 12:00 del 30 aprile 2014 a mano, o essere inviate a mezzo posta, al seguente indirizzo: “Associazione Amici don Quintino Sicuro, via P. Veronese, 13  - 73040 Melissano (Lecce)”.
Per il rispetto dei termini di scadenza fanno fede la ricevuta datata in caso di consegna a mano, o il timbro postale.

Art. 7

Le opere di entrambe le sezioni saranno valutate, a giudizio insindacabile, da una Giuria designata dall’Associazione "Amici don Quintino" e resa pubblica in tempo utile tramite affissione nell'albo dell'Associazione.

Art. 8

La Giuria sceglierà – per ogni sezione -  le prime due “opere vincitrici” e indicherà una rosa di “opere degne di segnalazione”.

Alle opere vincitrici saranno assegnati i seguenti riconoscimenti:

SEZIONE ADULTI:                 1° Premio: €  200,00;            2° Premio: € 100,00;

SEZIONE GIOVANI:               1° Premio: € 200,00;             2° Premio: € 100,00.

L’esito del concorso sarà opportunamente pubblicizzato attraverso la stampa ed altri media.

Art. 9

L’Associazione "Amici don Quintino" si riserva la facoltà di pubblicare, per intero o in forma parziale, il materiale ammesso al concorso, in particolare le opere vincitrici e quelle segnalate. In tale caso, la pubblicazione sarà curata dall’ Associazione.  

Art. 10

I premi, dovranno essere ritirati personalmente dai vincitori, o, in caso di forzato impedimento, da persone da loro designate.

Art. 11

La partecipazione al concorso implica l’accettazione del presente Regolamento.

 Melissano, li 13/11/2013

                                                                        Massimo Rimo, Presidente dell'Associazione