Home Su Commenti Notizie Link Ricerca Comunicazioni
 Scelta progetto del concorso di idee
Precedente Home Su Successiva

 

Scelta l'opera del "concorso di idee per l'ideazione e la progettazione di un'opera d'arte 
in ricordo del Servo di Dio don Quintino Sicuro"

In data 1° giugno 2012 la Commissione esaminatrice dopo aver analizzato e valutato gli aspetti progettuali e artistici di ogni singolo progetto, in riferimento ai contenuti del bando, all'unanimità ha scelto l'opera progettata da Garabello Alberto e Marsano M. Luisa, con le seguenti motivazioni:

  • l'opera si presenta ben contestualizzata all'interno dello spazio urbano, il parco, dedicato a don Quintino, da quanto si evince dalla rappresentazione grafica contenuta negli elaborati simulando l'inserimento dell'opera;

  • inoltre, rappresenta, nella sua semplicità simbolica, l'esperienza umana e spirituale di don Quintino. L'esperienza umana viene rappresentata dalla ricerca attenta e complessa sottolineata dalla curva della croce posta al centro della piazza, in riferimento alla vita intesa come inizio (Melissano) e fine (Eremo di Sant'Alberico) con l'appartenenza al Corpo della Guardia di Finanza;

  • le tappe spirituali vengono identificate nell'ascesi (forma della croce che va verso l'alto, verso Dio), semplicità e austerità (data dalla forma dell'opera dalle linee semplici e dal simbolismo contenuto) e il sacerdozio (rappresentato dalla stola sacerdotale e la lanterna).

La Commissione ha ritenuto meritevoli di segnalazione gli altri due progetto per l'artisticità espressa in essi.

L'Associazione ha molto apprezzato il lavoro svolto dai progettisti, esempio altissimo di servizio e di passione per l'arte, segno di studio e di particolare vicinanza alla figura del nostro Servo di Dio e si augura che questa circostanza rappresenti l'occasione per avviare un rapporto di vicinanza con l'Associazione e di amicizia con don Quintino.


La Commissione al lavoro


Il progetto scelto


Gli altri due progetti

 
Verbale redatto dalla Commissione

Trascrizione del verbale

Verbale redatto dalla Commissione esaminatrice dei progetti 
“Concorso di idee per la ideazione e la progettazione di un’opera d’arte
in ricordo del Servo di Dio don Quintino Sicuro”

Oggi 01.06.2012 alle ore 18:45, la Commissione riunitasi presso la sede di don Quintino Sicuro in Melissano, continua l’esame delle proposte.

Il presidente dichiara aperta la seduta.

Analizzati e valutati gli aspetti progettuali e artistici di ogni singolo progetto, in riferimento ai contenuti del bando, ad unanimità nomina vincitore del “Concorso di idee per la ideazione e la progettazione di un’opera d’arte in ricordo del Servo di Dio don Quintino Sicuro”, l’opera progettata da Garabello Alberto e Marsano M. Luisa per le seguenti motivazioni: “l’opera si presenta ben contestualizzata all’interno dello spazio urbano, il parco, dedicato a don Quintino Sicuro, da quanto si evince dalla rappresentazione grafica contenuta negli elaborati simulando l’inserimento dell’opera nel parco don Quintino Sicuro. Inoltre rappresenta nella sua semplicità simbolica l’esperienza umana e spirituale di don Quintino Sicuro. L’esperienza umana viene rappresentata dalla ricerca attenta e complessa sottolineata dalla curva della croce posta al centro della piazza, in riferimento alla vita intesa come inizio (Melissano) e fine (Eremo di S. Alberico) con l’appartenenza al Copro della Guardia di Finanza.”

Le tappe spirituali vengono identificata nell’ascesi (forma della croce che va verso l’alto, verso Dio), semplicità e austerità (data dalla forma dell’opera dalle linee semplici e dal simbolismo contenuto) e il sacerdozio (rappresentato dalla stola sacerdotale e la lanterna).

La Commissione, ritiene comunque di dare delle indicazioni per il perfezionamento dell’opera:

  • Riposizionamento dei simboli della lanterna, la stola e lo stemma del Corpo della G. F., ai tre accessi che delimitato l’opera;
  • Inserimento lungo il percorso circolare di ulteriori frasi significative tratte dagli scritti di don Quintino Sicuro;
  • Nel caso di realizzazione dell’opera curare in maniera particolare e dettagliata l’uso del materiale riferito alla pavimentazione.

La Commissione ritiene meritevoli di segnalazione gli altri due progetti per l’artisticità espressa in essi, ma non consona al contesto urbano in cui devono essere inseriti.

 Letto, firmato e sottoscritto.

       Il Presidente                                                                     

F.to prof. Arch. Rombolà Rosa                                  

       Componente                                                                Componente

F.to don Antonio Perrone                                           F.to arch. Albino Coronese         

                                         

            Il Segretario

F.to arch. Andrea Carrozzo