Home Su Commenti Notizie Link Ricerca Comunicazioni
 La vita di don Quintino
Precedente Home Su Successiva

 

La vita di don Quintino: un esempio per me

Don Giuseppe Aduse-Poku - Collegio San Paolo – Roma

Maggio, 1994

In occasione dell’anniversario della nascita del Servo di Dio don Quintino Sicuro, vorrei condividere un piccolo pensiero con voi, nonostante la mia debolezza per quanto riguarda la lingua italiana.

Sono un sacerdote del Ghana, un paese che si trova nel continente Africa dell’Ovest. Grazie a un invito porto a me dal parroco di Melissano don Agostino, dal viceparroco don Giampiero e dai fedeli, durante la Pasqua 1994 ho avuto l’opportunità di sentire il racconto sul mutamento radicale nella vita di un uomo che si chiamava Quintino, dai membri dell’Associazione "Amici di don Quintino" di Melissano.

Colmo di gioia e di gratitudine a Dio come sacerdote di sentire un racconto così ricco per la mia vita sacerdotale, ho avuto un desiderio forte di iscrivermi come membro affiliato nell’Associazione. Con piacere il Direttivo mi ha accolto subito e il 3 aprile 1994, la Domenica di Pasqua proprio, il presidente Isaia Ferramosca con gli altri soci in presenza di don Agostino mi hanno consegnato la tessera, nel contesto di un piccolo rito di accoglienza come membro effettivo.

Questa è la mia storia di gioia al di là di tutte le altre cose di comunanza e fraternità a calore di cui sono stato molto colpito durante, più o meno, i dieci giorni trascorsi a Pasqua tra voi a Melissano. Voglio inneggiare al Signore Dio nostro per tutto l’amore e benedizione in Cristo di cui siamo degnati di partecipare al prezzo del suo preziosissimo sangue.

La vita di don Quintino mi sta sempre dinanzi adesso perché è un esempio perfetto per tutti noi, per dirigere i nostri passi sulla vita della pace che don Quintino e tutti i Santi dei cieli hanno conosciuto e che, certamente, è nascosta agli occhi dei superbi di questo mondo tenebroso di oggi.

Facciamo una domanda: - Perché la vita di don Quintino ci si presenta così significativa nel mondo d’oggi? – Un brano di Mc 10:17 – 27 ci fa capire profondamente il perché: "Maestro buono, che cosa devo fare per avere la vita eterna?... Gesù disse: "...una sola cosa ti manca: và, vendi tutto quello che hai e dallo ai poveri e avrai un tesoro in cielo, poi vieni e seguimi". Ma egli, rattristatosi per quelle parole, se ne andò afflitto perché aveva molti beni..."

Carissimi fratelli e sorelle dell’Associazione "Amici di don Quintino", la parola di Dio ice una verità perenne quando ci dice: "Là dov’è il nostro tesoro sarà anche il nostro cuore (Mt. 6:21). Il mondo di oggi è così tenebroso perché il suo tesoro, il suo cuore è troppo traviato da quello e lontano dallo Spirito Santo.

Anche noi membri dell’Associazione dobbiamo stare ogni giorno vicini al nostro Dio vivente per mezzo dell’esempio santo di Don Quintino perché, anche se siamo cristiani battezzati in Cristo con molti altri sacramenti ricevuti, saremo di più lontani dai suggerimenti dello Spirito Santo e nelle tenebre se non cammineremo nella pienezza della vita pentecostale, la Vita nuova di Cristo Risorto.

E’ questa vita di rigenerazione e speranza che don Quintino ha predicato in tutta la sua vita, e dopo la sua morte continua a predicare tramite noi suoi amici. Preghgiamo per il mondo di oggi e per noi stessi, per sostenere sempre davanti a noi il ruolo della vita di don Quintino negli avvenimenti sia ordinari che straordinari della vita quotidiana di tutti noi suoi amici.

Al termine lasciamoci riflettendo ogni giorno con don Quintino sulla Parola di Dio dalla lettera di San Paolo a Timoteo: "Ti esorto a ravvivare il carisma di Dio che è in te per l’imposizione delle mie mani" (2 Tm 1,6).

Quando questo sarà adempiuto da parte nostra, avremo compiuto il dovere affidato a noi da don Quintino per mezzo del nostro amore di Dio e del prossimo: "Il mio massimo ed unico desiderio è che tutti gli uomini conoscano Dio e Gli diano gloria, salvando la loro anima, così da raggiungere il fine per cui sono stati creati".

Vi auguro con cuore sincero: la Grazia del Signore Gesù Cristo sia con tutti voi!

Ultimo aggiornamento: 12-10-07